Openspeleo - vC 1 - Grotta di Tuio

Nome vC 1 - Grotta di Tuio Data inserimento 2007-01-01 00:00:00 Data ultimo aggiornamento 2006-09-03 22:42:19
Tipo di cavità grotta Stato Italy Provincia 218 Comune Genova Sestri Ponente Località Case Tuio Gneo superiore Area speleologica Alta val Chiaravagna Sviluppo totale 8 Dislivello -3,5 Longitudine 8°50'32" Est Latitudine 44°28'20.8" Nord Datum WGS84 Quota 500 m slm
Itinerario di accesso Da Sestri ponente imboccare la strada che va verso il santuaruio di "Nostra Signora del Gazzo".
Arrivati al bivio imboccare via Gneo Superiore e proseguire su questa strada per 3 km fino a che,subito dopo un oleodotto diventa sterrata.
Proseguire per 300 m e parcheggiare la macchina in uno spiazzo.
Si prosegue a piedi per altri 100 m fino ad arrivare ad un bivio dove sulla sinistra sale una ripidissima salita in cemento e sulla destra uno sterrato pianeggiante.
Proseguire sullo sterrato fino ad arrivare, in corrispondenza di uno sbarramento ad un sentiero che risale sulla sinistra segnato da due quadrati rossi..
Si risale il sentiero fino a raggiungere un' altro sterrato che non è altro che la prosecuzione della ripida salita in cemento.
Da qui un centinaio di metri più avanti, nascosta tra i rovi è ubicato l' ingresso della grotta.
Descrizione La Grotta di Tuio, modesta cavità di circa otto metri di sviluppo, la più settentrionale delle grotte attualmente conosciute in alta Val Chiaravagna.
Come si può notare dal rilievo consta di due sa1e, la prima ampia e con evidenti segni di recenti crolli, la seconda più angusta ma carattecizzata da alcune concreziani e da un laghetto che probabilmente nasconde, ormai otturata dall'argilla, una prosecuzione in sifone; in quest'ultimo tratto lo stillicidio abbondante, ulteriocmente incrementato da un modesto rigagnolo che si riversa nel sottostante laghetto da un cunicolo - inizialmente ,abbastanza ampio e via via sempre più angusto sino a divenire impraticabile - che si apre sulla parete di fondo della seconda sala ad un paio di metri dal pavimento.
La cavità non meriterebbe particolare attenzione se non accogliesse in un habitat evidentemente favorevole una certa varietà di fauna - cavernicola e meno - che annovera soprattutto esemplari di spelerpes, presenti anche nelle vicine grotte delle Ossa e del Calabrese.
Rilevo 1
Foto




Coordinate convertite per gps
Lat:44.47244444N Lon:8.84222222E Datum:WGS84
Share |
Devi registrarti a Openspeleo per postare un commento


 resta collegato
Recupero password
Registrati