Openspeleo - Abisso dei Lesi

Nome Abisso dei Lesi Data inserimento 2009-11-10 18:31:06 Data ultimo aggiornamento 2009-11-13 22:06:00
Sinonimi Spluga del Brutto Tipo di cavità grotta Stato Italy Provincia 285 Comune Boscochiesanuova Località Contrada Lesi Monte Medi Lessini Numero catastale 382 V VR Sviluppo totale 472 m. Dislivello -84 m. Gruppi Unione Speleologica Veneta Longitudine 1°25'43" W di M.Mario Latitudine 45°38'18" N Datum ROME1940 Quota 1120 m. s.l.m.
Geologia La grotta attraversa i calcari oolitici, qui piuttosto omogenei e ricchi di noduli selciosi. A -55 metri si incontra un banco a Lithiotis che viene fatto coincidere con l'inizio dei calcari grigi. La grotta è costituita essenzialmente da una serie di vani a forma fusoidale allineati lungo due piani di frattura principali con andamento N-S ed E-W e intersecate da tutta una serie di diaclasi minori. Anastomosi, brevi condotte e meandri rendono più composita e più complessa la morfologia. Itinerario di accesso L'abisso si apre pochi metri sulla sinistra del Sentiero Europeo n.5, al limitare del bosco, trecento metri oltre la Contrada Lesi di Boscochiesanuova. L'ingresso è protetto da una botola solitamente non chiusa (le chiavi si possono chiedere al proprietario del fondo). Descrizione Il primo pozzo di 30 metri, stretto all'imbocco, diventa vasto alla base, costituita da un ripido scivolo che immette sul secondo salto di 9 metri. Si scendono ancora 3 metri e si raggiunge una prima sala con il fondo solcato da una stretta fessura che immette nel terzo salto di 10 metri. Alla base l'ambiente si allarga e con un ulteriore pozzo di 14 metri si arriva alla sala terminale della Via Vecchia, molto grande e con delle belle concrezioni. Sul fondo, a -85 metri, uno stretto meandro può essere seguito per qualche metro, poi le sue dimensioni diventano impercorribili. A 10 metri dal fondo del primo pozzo, con un pendolo, si arriva ad una galleria interrotta da 2 pozzi. Invece di scendere bisogna proseguire traversando su un ponte di roccia sospeso, ed entrare, attraverso un passaggio più stretto, in una bella sala. Qui si tralascia una via discendente sulla destra e si arriva ad un secondo ambiente concrezionato con un ampio pozzo di 7 metri. Discenderlo ma non il successivo, entrare invece in un cunicolo sulla sinistra. Un breve saltino e si arriva in un ambiente più ampio dove si può risalire una breve galleria concrezionata con alcuni piccoli dislivelli. Si arriva così alla fine della Via Nuova. In alternativa si può scendere nel pozzo precedente (P17) oppure entrare in un basso cunicolo che, dopo un paio di strettoie estreme, immette in una serie di pozzi che conducono rapidamente alla grande sala terminale dei Lesi. Scheda d'armo

Gli armi sono tanti e abbastanza buoni. I pozzi verso il fondo del ramo principale in sequenza sono:

P30

P 9

P 3

P10

P14

la fessura verticale è stata notevolemte allargata e non costituisce più un problema.

Per la Via Nuova i pozzi in sequenza sono:

P30

P 5

traverso con corda fissa

P 7

P 3 (arrampicabile)

P16

P 9

P10

 

 

Storia Il 15 luglio 1956 i "Falchi" esplorano fino al fondo quella che poi diventerà la Via Vecchia. Nel 1971 il G.A.S.V. raggiunge un finestrone a metà del primo pozzo ed esplora così buona parte della via nuova. Successivamente il Gs Cai conclude l'esplorazione di questo ramo e della Via Nuovissima. Bibliografia,Siti,Links Tratto da "Grotte del Lessini e del Baldo" di Andrea Ceradini - West Press Editrice
http://www.unionespeleovr.it/dovepratica/lessini.htm
Rilevo 1




Coordinate convertite per gps
Lat:45.63921583N Lon:11.02344619E Datum:WGS84
Share |
Devi registrarti a Openspeleo per postare un commento


 resta collegato
Recupero password
Registrati