Openspeleo - Abisso Attilio Guaglio

Nombre Abisso Attilio Guaglio Insertion date 2007-04-02 12:34:27 Date updated 2014-07-08 15:37:55
Tipo de cueva grotta País Italy Provincia 230 Ciudad Vagli Sotto Ubicación Arnetola Vagli Sopra Área de Espeleolog�a Valle Arnetola Número de registro 645 T/Lu Longitud total 1200 Gradiente -650 m Grupos GSS Longitud 10° 14' 40.3'' E Latitud 44° 05' 46.2'' N Datum ROME1940 Elevación 1130 m slm Cartografía IGM 96 II NO
Ruta de acceso L'Abisso è dedicato alla memoria di Attilio Guaglio, speleologo genovese, precipitato nel gruppo del Monte Bianco.

Ubicazione dell'ingresso: Da Vagli di sopra seguire la strada che dall'estremità del paese si inoltra nella valle di Arnetola percorrendo il fondovalle. Giunti all'estremità del pianoro vallivo si prosegue in direzione del passo della Tambura. Dopo una serie di tornanti si giunge ad un bivio con una strada di cava in disuso che si dirige orizzontalmente verso sinistra; in corrispondenza di questo bivio scende un canalino pietroso sovrastato da un pilone metallico. Risalire il piccolo ravaneto del canalino per circa 30 metri; l'ingresso dell' Abisso è sulla destra del ghiaione(salendo), alla base di una piccola paretina rocciosa.

La cavità è stata scoperta nella primavera del 1978 nel corso di una battuta del GSS. Durante l'estate dello stesso anno poche punte condussero al fondo a -650 m.
Description Dopo il breve cunìcolo iniziale si supera un P, 26 alla cui base una galleria fortemente inclinata e cosparsa di massi di crollo conduco ad un P. 10, evitabile sulla sinistra mediante un cunicolo ed un breve salto. La galleria continua divenendo però ben presto un comodo e bel meandro levigato, che prosegue fino alla quota di - 250 intervallato da qualche breve salto. Da qui una continua serie* di pozzi-cascata (P. 26: 31; 13: 18; 3:44; 1 5; 11 e 25) conduce a - 450 da dove si prosegue per un meandro attivo intervallati» da alcuni salti (P. 6: 31: 5: 1 2: 3; 9 e 4);a questo punto un ulteriore P. 10 è evitabile sulla sinistra tramite una diramazione fossile lunga una ventina di metri.
Per meandri e brevi salti si giunge al sifone terminale a -650 m.
Sheet
n

profondità
pozzo

ATTACCO

FRAZIONAMENTI Note
1 26

 Clessidra +
1 S

 1S a -4;Spuntone a -15  
2 5  1 S    
3 13  1 S traversare 5m a Dx 1S    
4  7  1 S traversare 3 m a Sx 1 S    
5  8  1 S    
6  7  1 S  1 S a -1 esposto  
7  26  1 S traversare 3 m ! S + 1 Cf    
8  31  2 Spuntoni alti  1 S a -15 dopo traverso su cengia  Collegare pozzo precedente
9  13  1 S  1 S a -2  
10  18  1 S + 2 S dopo discesa diagon. a Sx    
11  3  2 S    
12  44  2 S    
13  15  1S + 1 S    
14  11  1 S  1 S a -1  
15  25  spuntone  2 S logici  
16  6  1 S    
17  31  2 S  1 S a -6 a Dx  bagnato
18  5  spuntone    
19 12  spuntone arretrato 1 S a -1   
20 3  spuntone cattivo 1 S a Sx   
21 9  1S    
22 9  spuntone+1S    
23 4  spuntone    
24 9  spuntone    
25 12  1s    
      scheda d' armo obsoleta in fase di aggiornamento !!!!

 

Otra,nota La cavità è percorsa a partire da -70 da un modesto corso d' acqua che si segue fino al sifone terminale.
Questo abisso come daltronde tutti quelli di Arnetola ha un rapido drenaggio e in caso di piena convoglia notevole quantità d' acqua.

Tratto dal volume di: Michele Sivelli - Mario Vianelli. Abissi delle Apuane, guida speleologica, SSI 1982,

Cart1
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto




Coordinate convertite per gps
Lat:44.09682489N Lon:10.24423716E Datum:WGS84
Share |
You must be registered to Openspeleo to post a comment


 stay connected
Password recovery
Register