Openspeleo - Grotta del Chiocchio

Name Grotta del Chiocchio Insertion date 2007-01-01 00:00:00 Date updated 2008-04-10 09:54:44
Type of cavity grotta State Italy District 247 City Spoleto Place Fosso dell'Andreone Number cadastre 103 U/PG Length amount 3000 Unevenness -514 m Longitude 0° 13' 03'' Est di M.Mario Latitude 42° 40' 58'' Altitude 705 s.l.m. Cartography IGMI - F. 131 III S.E. - Baiano di Spoleto
Geology maiolica, calcari diasprini, calcare massiccio Route of access da Spoleto si prende la strada statale 418 per Acquasparta, dopo S.Giovanni di Bagliano si abbandona la statale per prendere a sinistra verso Balduini. La strada, sterrata, sale nel fitto della macchia e tra i calanchi argillosi; superato l'abitato di Balduini, la strada si fa meno ripida. Ad un primo bivio si prende a sinistra, come pure ad un secondo. Ora la strada sale di nuovo e dopo un paio di chilometri raggiunge l'abitato di Castagnacupa, che si lascia sulla sinistra, proseguendo sulla sterrata che piega a destra in discesa. Questa nuova strada di campagna deve essere seguita con un andamento pianeggiante, ma sempre tenendosi in alto sulla destra idrografica del Fosso di Pompagnano. Superato un castagneto si scende in modo appena accennato verso un impluvio, che si supera con una brusca curva a sinistra. Ora la strada comincia a salire di nuovo, sempre all'interno della macchia; dopo centinaia di metri si esce tra campi incolti: non appena si trova uno spiazzo sulla sinistra si parcheggia l'auto. Da qui si prosegue in discesa a piedi, tra i campi lungo un sentiero che segue la linea di massima pendenza, ci si mantiene con il Fosso dell'Andreone e la macchia che lo circonda sulla destra. Dopo circa 250 metri si deve piegare a destra, inoltrandosi in un piccolo sentiero che fende la macchia del Fosso dell'Andreone. Si deve risalire l'impluvio, fino ad incontrare il letto, in genere secco, del torrente; qui, con di fronte un muro a secco di protezione per le piene, si apre l'ingresso della Grotta del Chiocchio. Description La grotta è caratterizzata da una serie di pozzi, tutti da atrezzare seguendo la scheda tecnica sottostante; è una grotta attiva che può quindi presentare dei seri pericoli in caso di piogge abbondanti.

Note:
la grotta è molto frequentata da corsi e da esercitazioni di soccorso, quindi gli ancoraggi sono molto sicuri e abbondanti, ci sono anche molti long life.
Sheet
RIFERIMENTO ZONA ATTREZZATURA ATTACCO
  strettoia 10 metri 1 spit
  Cascata bianca 30 metri 3 spit
  Pozzo del panino 25 metri 2 spit
  Pozzo alberta 30 metri 1 spit
  Pozzo novello 1° - 2° 40 metri 2 spit
  Pozzo novello 3° 30 metri 1 armo naturale
  Pozzo della conta 40 metri 1 nut + 2 spit
  Pozzo del chiodo 10 metri 1 spit
  Strettoia dell’affogato 5 metri 1 naturale
  Pozzo delle rocce verdi 10 metri 2 spit
  Traversata pozzo pasquini 20 metri 2 naturali
  Traversata pozzo dei cristalli 15 metri 2 naturali
  Pozzo marcella 25 metri 1 spit
  Pozzo fiorenza 15 metri 2 spit
  Pozzo del centenario del cai 50 metri 2 spit
  Pozzo del barutolo 12 metri 1 spit
  Pozzo lalla 50 metri 1 naturale
  Pozzo dei ciclopi 15 metri 3 spit
  Poz. del maroco e dello gnu 65 metri 2 spit
  Pozzo dell’anatra 45 metri 5 spit
Other,note Tratta dal sito http://www.cens.it/ dove sono inseriti i rilievi topografici, gli itinerari d'accesso e le schede d'armo delle principali cavità naturali dell'Appennino umbro marchigiano.
Cart1
Foto
Foto




Coordinate convertite per gps
Lat:42.68363066N Lon:12.66964749E Datum:WGS84
Share |
You must be registered to Openspeleo to post a comment


 stay connected
Password recovery
Register