Openspeleo - Monti della Calvana

Name Monti della Calvana
State Italy
Description La storia della Calvana inizia 100 milioni di anni fa, ( PERIODO CRETACEO) sul fondo del mare ,in una fossa marina che si trovava fra l'attuale Sardegna e Corsica e quella zona che diventerà la penisola Italiana riempita di strati di sedimenti calcarei ( RESIDUI DELLE CONCHIGLIE DI MICRO ORGANISMI) dando origine alle seguenti formazioni rocciose: arenarie calcari calcoareniti, calcai marnosi, argilliti.
Nell'EOCENE medio(45 milioni di anni fa)
inizia il processo di sollevamento, con la fine del miocene raggiunge la posizione attuale ( 5,2 milioni di anni fa).
La Calvana è una vera e propria catena montuosa, che si discosta dal resto dell' Appennino non solo per la direzione generale di questo ma anche per i materiali litici di cui è composta. La catena della Calvana inizia da Monte Cuccoli vicino a Monte Piano e si prolunga fino a Prato sulla piana fiorentina in località la Quercia ( 20 km. Circa),racchiusa a ponente dalla valle del Bisenzio ad oriente dalla valle della Sieve (MUGELLO) e poi dal torrente Marina che è tributario dello stesso Bisenzio. Montagna carsica per eccellenza, in questa porzione di mondo racchiude ben 35 grotte numerose doline, risorgive ed inghiottitoi e numerosi fenomeni di erosione carsica .
Questa peculiarità origina a sua volta una flora particolare tipica dei terreni calcari dove numerosi endemismi sopravvivono da sempre.
La presenza dell'uomo sulla Calvana risale alla preistoria, materiali litici e fittili si trovano ovunque, alcune tracce di fondi di capanne dell'età del bronzo sono state segnalate in diverse località, il ritrovamento dei bronzetti di Pizidimonte sulla direttrice della via etrusca, grandi muraglie e recinti fortificati si fanno risalire ai Castellieri protostorici, sono state individuate torri Romane e medievali, tanto per citare la presenza umana su questa montagna.
Alcune notizie sul vissuto della CALVANA: feudo dei conti GUIDI nell'anno 1000
Passa alla signoria di Firenze nel 1200.
La rocca di Vaiano sono signori e padroni i conti ALBERTI fino a l'anno 1334, che passa in proprietà ai conti BARDI da VAIANO che la tennero in proprietà fino al 1700 sfruttando la calvana per allevamento del bestiame.
Notevole l'antica e millenaria Abbazia di S. SALVATORE
La Rocca di Cerbaia fu uno degli antichi feodi degli ALBERTI immortalato da DANTE nellaCaina
se vuoi saper chi son cotesti due
La valle onde Bisenzio si dichina
Del padre loro Alberto e di lor fue…
Fu diroccata dai Fiorentini per ridimensionare il potere dei feudatari ALBERTI.
Ancora alcune note sul versante che guarda Prato, il sentiero che conduce da Filettole a VALIBONA è in realtà l'antica strada medievale che metteva in comunicazione la valle del Bisenzio con il Mugello, l'ultimo produttore di lana, Prato nota da secoli per la trasformazione di questa in tessuti (oggi sentiero C A I n.40 ) .
Filettole può derivare dal Greco FULATTEIN = presidiare . Piccolo paese ( 146 m.s.l.m.)
di origine remota, il luogo è molto interessante per le ville rinascimentali ed i terrazzamenti e mulini.
Carteano piccolo paese che porta il toponimo Romano, aia in pietra con case mediovali, chiesa con elementi riferibili al 1300, l'interno della quale dipinti del 500, e del 700
( storia di S: Paolo)
Nel seicento, dalla fonte cisterna partiva un acquedotto che serviva Prato.
Canneto, villa rinascimentale RUCELLAI giardino pensile con loggia ad arcate edificato su di un precedente fortilizio a guardia della valle , le acque del monte alimentano una trotaia, già esistente nel 1500.
Case Castello, dimora rurale abbandonata con vari stilemi mediovali, cisterna con volta a botte ribassata in pietra alberese.
Valibona, casa colonica con interessanti sistemi per convogliare le acque piovane, anch'essa sicuramente di origine medievali situata nel punto di valico, dal quale probabilmente ne deriva il nome, da qui si dipartono numerosi sentieri, il sentiero n. 20 ,che percorre il crinale che qui sale o per M.MAGGIORE, o per CANTAGRILLI, l'altro che proviene da PRATO che prosegue per le CROCI DI CALENZANO, in questa zona vi è un cippo dedicato alla battaglia di VALIBONA

di Franco Terreni tratto dal sito :
http://www.lastratrekking.it/CALVANA.htm
Foto

GROTTE IN QUESTAREA


Grotta del Tasso di Sofignano
Grotta della Civetta
Grotta del Canapaio
Buca dei massi piani